a cura di Stefania Minati

Sicuramente saprete tutti che i tatuaggi sono presenti nella cultura dell’uomo dai tempi più remoti, sia come antichissima forma d’arte che come linguaggio sociale, religioso o di appartenenza. Il caso più antico di tatuaggio lo rileviamo sul corpo mummificato di una giovane donna di circa 30 anni risalente a 2500 anni fa,  scoperto nel 1939 al confine tra Russia, Mongolia e Siberia, tra i ghiacci dei monti Altaj, dove sono stati trovati impressi eleganti rappresentazioni di divinità e di animali. Tra i tatuati insospettabili, troviamo Churchill con un tatuaggio sull’avambraccio stile Braccio di Ferro, Roosvelt con lo stemma di famiglia sul petto e lo Zar Nicola con un dragone giapponese sul braccio destro. Oggi però, aggiungiamo ai tatuaggi una nuova collocazione nel marketing. La Reebok infatti, nel 2014 ha indetto un concorso per il tatuaggio più bello del logo della azienda, mettendo in palio ben $ 6000!!

 

www.fanpage.it

 

Lascia un commento
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *