Tag Archivio per: abbigliamento

La sartorialità siciliana indossata dai potenti del mondo

di Omar Gelsomino,   foto di Antonio D’Anna

Eleganza ed unicità. È questo il claim di Salvatore Martorana, imprenditore di Valguarnera Caropepe – piccolo comune dell’Ennese – che veste pontefici, commissari europei e capi di Stato di tutto il mondo diventando l’emblema della sartorialità italiana e siciliana. Proprio la raffinatezza dei tessuti e la ricercatezza dei particolari ne fanno un vero must. Cravatte, camicie e abiti personalizzati su misura sono indossati dai potenti della terra che apprezzano l’artigianalità di sapienti mani di sarti che realizzano queste opere d’arte.

«Conseguita la laurea in Economia, iniziai a fare il commesso viaggiatore imparando a conoscere tutti i mercati. Nel 1989 abbiamo creato la Maison Gregory, iniziando a produrre cravatte, e grazie all’esperienza maturata sin da subito abbiamo guardato ai mercati esteri. Successivamente abbiamo prodotto camicie e in seguito abiti personalizzati, il mio primo amore, cercando di collocarci in una fascia di mercato medio-alta. Abbiamo aperto i nostri showroom a Valguarnera, Palermo, Catania, Siracusa, Milano, Bruxelles con l’intento di lasciare ai nostri clienti l’impronta della sartorialità. Abbiamo scelto di produrre i nostri capi personalizzati su misura proprio a Valguarnera Caropepe, a differenza di colleghi che hanno preferito delocalizzare all’estero, poiché questo è un territorio da sempre vocato all’industria tessile, dove vi è una grande esperienza nel settore. In questo modo abbiamo dato lavoro a circa 120 persone, tirandole fuori dal vincolo della politica, grazie alle loro capacità. Abbiamo l’obiettivo di dare una prospettiva ai giovani ed evitare che lascino la Sicilia per cercare lavoro altrove, essere d’esempio affinché si creino le condizioni per creare posti di lavoro nella nostra isola, governata da politici miopi che non comprendono quanto siano apprezzate le eccellenze siciliane all’estero».

Nonostante Salvatore Martorana viaggi in giro per il mondo ha le sue radici ben salde nella sua terra. «Ho dimostrato che si può fare impresa in Sicilia con tutte le problematiche che ci sono. Questa è la mia terra, sono nato qui e non voglio abbandonarla per nessun motivo. Con la mia famiglia ci siamo trovati d’accordo nel voler fare rimanere i miei nipoti in Sicilia. Abbiamo il dovere di sperare che questa terra cambi in meglio, che la politica comprenda il grande valore della Sicilia e delle sue eccellenze».

Dalla Maison Gregory partono capi di abbigliamento non solo raffinati ed eleganti, ma con quel quid in più dato dall’essere prodotti in Sicilia. «Su suggerimento di mia moglie è nato il marchio Salvatore Martorana poiché i mercati anglosassoni preferiscono il marchio italiano. Quando vendiamo un abito c’è la nostra italianità, il nostro modo di essere, l’espressione di un popolo, la bellezza che il Padre Eterno ci ha dato, il buon gusto. Chi acquista un nostro prodotto ritrova l’estro innato nel nostro DNA italiano che lo fa sembrare più bello, perché mettiamo un punto a traverso, una fodera o un bottone diversi. La diversità tra noi e il resto del mondo sta nel buon gusto».

In mezzo a non poche difficoltà Salvatore Martorana, insieme alla moglie Cettina e ai figli Nicola e Cecilia, oltre ad una squadra che è anche una famiglia, esporta eleganza e la raffinatezza della sartorialità Made in Sicily in tutto il mondo.

«Ognuno di noi svolge il proprio ruolo all’interno di un gioco di squadra permettendo di raggiungere i nostri obiettivi. Oltre ad essere presenti in Europa stiamo esplorando gli USA, dove abbiamo sempre esportato. La pandemia ha bloccato le nuove aperture negli Stati Uniti, di recente abbiamo riscontrato un grande interesse per i nostri prodotti perché i nostri clienti vogliono vestire italiano e stiamo aprendo all’interno di Bentley, Rolls-Royce, Lamborghini a Los Angeles, dove mi auguro di vestire i clienti di questi marchi, un altro progetto è in cantiere con la Ferrari».

I progetti di Salvatore Martorana, ambasciatore dell’artigianalità del Made in Sicily nel mondo, continuano all’insegna dell’eleganza e dell’unicità.

Ad Aci Castello Fashion Worksite MGC, cantiere dell’arte e della bellezza tra moda e spettacolo

di Patrizia Rubino

Reduce dall’incantevole scenario di Montecarlo, dove nell’ambito delle iniziative legate al Gran Prix ha proposto una collezione ispirata alla Formula Uno, la “Titanium Collection”, la fashion designer catanese Maria Giovanna Costa sarà protagonista della serata evento, “Fashion Worksite MGC” nell’ambito del cartellone estivo “Ciclope Summer Fest”, del Comune di Aci Castello, presentato lo scorso aprile alla BIT di Milano. La serata che rientra nella sezione “Mediterranean Fashion Week” del programma, si terrà venerdì  15 luglio alle ore 21, nella suggestiva cornice di Piazza Castello e sarà condotta da Barbara Castellani, giornalista televisiva ed esperta di moda.

  di Mc Call

di Mc Call

Stilista e ingegnere Costa propone uno stile che unisce il gusto estetico della migliore tradizione artigiana made in Italy, all’innovazione frutto di ricerca e sperimentazione continua. Le sue linee casual e streetwear comode e confortevoli si accompagnano ad accessori sempre originali. Classe e ricercatezza nelle collezioni di haute couture, teatralità e spiccato culto per il bello nei suoi  scenografici e preziosi abiti scultura.

di Mario Aldo Castania

di Mario Aldo Castania

«In questi ultimi mesi – dichiara Maria Giovanna Costa – ho partecipato a diversi importanti eventi di moda, esperienze molto significative, perché come sempre accade quando sono in viaggio per lavoro, arricchisco il mio bagaglio di conoscenze e di confronti. Un carico di idee ed energie propositive che rielaboro e metto a frutto quando ritorno a casa nella mia amatissima Sicilia, che resta il luogo da cui traggo sempre la massima ispirazione per ogni mia creazione. La manifestazione che presenteremo venerdì 15 luglio ad Acicastello, non sarà solo una sfilata delle mie collezioni – tiene a puntualizzare – ma molto di più. Ho inteso, infatti, immaginare questo evento come una sorta di cantiere in corso d’opera, da qui il nome di Fashion Worksite, in cui ci sarà spazio anche per giovani talenti che si affacciano al mondo della moda o emergenti in altri settori artistici. Ho fortemente voluto la loro presenza in quanto con le loro idee e proposte testimoniano l’evoluzione e il cambiamento, e perché da sempre m’impegno per offrire opportunità e visibilità, a chi come me crede ed investe nei propri sogni e nella propria creatività. Saranno presenti – conclude Maria Giovanna Costa – anche stilisti già affermati e personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo. Ognuno contribuirà con la propria energia ad esprimere arte e bellezza per donare al pubblico presente  una serata che, ne sono certa, sarà ricca di emozioni».

di Manuela Tronconi

di Manuela Tronconi

dieli calzature caltagirone

Dieli Calzature e Abbigliamento. Il Paradiso delle donne a Caltagirone.

di Alessia Giaquinta, foto di Samuel Tasca

Eleganza, classe e femminilità. In questi tre aggettivi si riassume il concetto di moda promosso a Caltagirone da Dieli Calzature e Abbigliamento, uno store dove ogni donna può trovare capi, accessori e scarpe per un look che fa la differenza.

Ogni articolo è scelto con cura e dedizione dalla titolare, Isabella Dieli, che forte della sua esperienza trentennale in questo settore, predilige qualità, comodità e stile per accontentare e valorizzare ogni cliente.

dieli calzature caltagirone

«Completati gli studi ho cominciato a lavorare in questo settore – racconta – e quindici anni fa finalmente ho avuto la possibilità di realizzare il mio sogno: avviare un’attività per conto mio che fosse un punto di riferimento per le donne». Una missione, si potrebbe dire, che condivide con il marito Paolo Pirronello e che la gratifica quotidianamente.

«La cosa che più amo di questo mestiere, oltre al contatto con la gente, è il fatto di poter mettere la mia professionalità al servizio delle clienti», aggiunge la titolare.

Il punto vendita, sito in viale Principe Umberto 95 a Caltagirone (Ct), offre soluzioni per tutti i gusti e per tutte le esigenze: dalle ultime tendenze alla moda ai modelli più tradizionali, dagli outfit casual a quelli da cerimonia, dagli articoli versatili a quelli particolari e sofisticati.

Uno dei punti di forza dell’attività è sicuramente la vastissima gamma di calzature, per tutte le occasioni, delle migliori marche e frutto della tradizione artigianale dei grandi maestri calzaturieri italiani.

«Nel nostro store le clienti possono trovare familiarità e cortesia – dichiara Isabella Dieli – oltre a numerosi articoli di importanti brand dell’artigianato Made in Italy».

dieli calzature caltagirone

Il motivo del successo di questo store, divenuto punto di riferimento per le donne non solo di Caltagirone ma anche delle città limitrofe, sta proprio nel fatto di aver trovato in Dieli Calzature e Abbigliamento un punto vendita completo, capace di soddisfare ogni esigenza e di offrire articoli di qualità al giusto prezzo.

Oltre alle calzature e all’abbigliamento, è possibile trovare numerosi accessori di tendenza per completare gli outfit con stile o per idee regalo mai banali.

È possibile inoltre contattare lo store per la consegna a domicilio dell’articolo acquistato tramite ordine online, contattando l’azienda al numero Whatsapp 331 5657748, dove è anche possibile chiedere informazioni e consigli.

Insomma: linee diverse e strumenti innovativi per raggiungere e per accontentare ogni donna che, in Dieli Calzature e Abbigliamento, trova uno store total look capace di esaltare la sua bellezza e unicità, sempre.

dieli calzature caltagirone

Bianca Magazine  stampa

Ti Dona

Articolo di Sofia Cocchiaro  Foto di Samuel Tasca

Oltre quarant’anni dedicati alla moda, una grande esperienza maturata e la consapevolezza che per crescere bisogna andare oltre, innovare e ampliarsi. È così che la famiglia Tidona, da sempre un punto di riferimento a Ragusa nel campo dell’abbigliamento, apre le porte anche a un nuovo punto vendita per uomo e donna, mettendo a disposizione le competenze maturate nella scelta dei capi migliori. Con loro abbiamo scambiato due interessantissime chiacchiere che abbiamo il piacere di condividere con Voi.

Cosa vi ha spinto a proporre anche l’abbigliamento uomo?
«Ci abbiamo pensato un po’ effettivamente – dicono ridendo i membri della famiglia Tidona -. In realtà riteniamo necessario fare sempre dei passi avanti, dei cambiamenti per crescere e avere soddisfazioni ma ciò non significa che bisogna fare passi azzardati o improvvisati. Oggi, a fronte dell’ esperienza maturata, crediamo che sia arrivato il momento di realizzare un punto vendita che comprenda l’abbigliamento sia per uomo che per donna, garantendo la stessa competenza e qualità che da anni riserviamo alle donne».

Quali attenzioni riservate ai vostri clienti?
«Il nostro “leit motiv” è da sempre lo stile che va inteso come l’unione fra ciò che è fashion ma allo stesso tempo di qualità dal punto di vista dei tessuti e della lavorazione. Infatti, selezioniamo accuratamente i brand da trattare puntando soprattutto sulla scelta dei tessuti più naturali».

I nostri lettori quali brand troveranno?
«Ti Dona veste sia il casual che l’elegante, pertanto l’uomo potrà indossare i capi delle collezioni Tommy Hilfiger, Brooksfield, Paolo Pecora e per le occasioni speciali immancabilmente gli esclusivi abiti firmati Hugo Boss. Le donne, invece, saranno ammaliate dai capi Seventy, Toy Girl, Maria Bellentani e tanto altro che v’invitiamo a scoprire presso il nostro store».

Un messaggio da lasciare ai vostri clienti attuali e a quelli futuri?
«Ringraziamo tutti i nostri clienti, perché è grazie a loro che la nostra attività è presente da oltre quarant’anni con grande soddisfazione. Quanto ai nostri potenziali clienti li invitiamo a venirci a trovare, anche solo per conoscerci».

RAGUSA, Piazza della libertà, angolo con via Roma

 

IMG

I Cherubini, quindici anni di passione e amore dedicati ai più piccoli

Articolo di Redazione    Foto di Samuel Tasca

Iniziata quindici anni fa, l’attività imprenditoriale di Giuseppe Di Quattro e Stefania Scribano, titolari dell’azienda I Cherubini, leader nel settore dell’abbigliamento per bambini nel territorio ibleo e da circa un anno e mezzo presente anche a Siracusa.
Questa splendida coppia affiatata ci racconta com’è nata la realtà de I Cherubini e quali sono le peculiarità che contraddistinguono il loro brand: «La nostra storia inizia all’interno di un piccolo locale commerciale in Via Plebiscito a Ragusa. Negli anni siamo riusciti ad ampliare il primo punto vendita trasferendolo in un locale più ampio in Via Archimede. In seguito abbiamo aperto un altro negozio presso il Centro Commerciale Ibleo per dare la possibilità all’utenza dell’hinterland ragusano di poter vestire i nostri capi. Con grande coraggio, nel Marzo 2017, abbiamo investito su Siracusa aprendo un negozio di circa 250 mq in pieno centro e pian piano stiamo raggiungendo gli altri ambiziosi obiettivi che c’eravamo prefissati».

Cosa vi ha spinto a investire nel mondo della moda per bambini?
«Inizialmente mossi dall’amore che abbiamo sempre avuto per i più piccoli, volevamo aprire un asilo, ma poi, grazie ad un’idea di Giuseppe, abbiamo deciso di aprire un negozio di abbigliamento e, osservando quello che siamo oggi, direi che abbiamo fatto la scelta giusta!».

Qual è la cosa che vi piace di più del vostro lavoro?
«Il rapporto con i nostri clienti (per lo più bambini). Soprattutto guardarli negli occhi e vederli soddisfatti dopo aver acquistato il capo d’abbigliamento che da sempre avevano sognato di indossare».

Quanto sono esigenti i bambini?
«In questi anni abbiamo assistito a una vera e propria evoluzione: i bambini sono più esigenti delle mamme, soprattutto le femminucce, infatti, entrano in negozio già con le idee chiare e sanno bene quello che vogliono. Possiamo tranquillamente affermare che i nostri clienti non sono più le mamme, ma i più piccoli».

Quali ragazzi veste I Cherubini?
«Un po’ tutti, i nostri capi di abbigliamento vestono una grande fascia d’età, che va dai sei mesi sino alla maggiore età. Inoltre, presso i nostri punti venditi anche le mamme possono trovare meravigliose collezioni adatte a loro. Questo perché i capi per le ragazze si avvicinano molto alla moda donna».

Che cosa deve aspettarsi un genitore che viene a trovarvi per vestire i propri figli?
«Sicuramente troverà un’ampia scelta di capi d’abbigliamento che vanno dal vestitino per cerimonia all’outfit di tutti i giorni, ma quello che ci contraddistingue sono i nostri prezzi accessibili a tutti. Insomma, ci piace affermare che da noi è possibile trovare il famoso “bello che costa poco”».