Serena Petralia, una Miss dalla bellezza mediterranea

Articolo di Omar Gelsomino  Foto di Daniele La Malfa

Sino all’ultimo il pubblico siciliano ha votato, tifato e trepidato per lei restando incollato alla Tv. Per poco ha persino sfiorato la vittoria al Concorso di Miss Italia, giunto alla sua 80a edizione e svoltosi al PalaInvent di Jesolo lo scorso 6 settembre. La ventenne messinese Serena Petralia, che ha partecipato alle selezioni con il patron Mario D’Ovidio (agente della Sicilia Ovest) si è dovuta accontentare del secondo posto, dopo la vincitrice Carolina Stramare (ripescata dalla giuria delle “Miss storiche”) e l’altra finalista Semvi Fernando. Eppure Serena con i suoi capelli e occhi scuri e il suo fascino mediterraneo, forte della fascia di Miss Sicilia conquistata nella splendida cornice barocca di Noto, è riuscita a superare tutte le eliminazioni in una competizione dura in cui si sfidavano ottanta ragazze. Serena Petralia ama definirsi come «una semplice ragazza di vent’anni, che abita a Taormina e studia lingue all’Università di Catania. Ho vinto il titolo di Miss Sicilia e questo per me ha un grande valore: la Sicilia per me è casa, è il luogo più suggestivo che io conosca e quello in cui mi riconosco». Serena Petralia ha portato a casa anche due prestigiose fasce: Miss Kissimo Biancaluna e Miss Diva e Donna. Un’esperienza senza dubbio esaltante da tanti punti di vista, poiché è così che cominciano a realizzarsi tanti desideri. «L’esperienza di Miss Italia è stata senza ombra di dubbio impegnativa ma anche ricca di soddisfazioni, è stata per me una sorta di accademia, mi ha insegnato a superare dei limiti che pensavo di avere e a essere più sicura di me stessa. Il mio percorso nel mondo dello spettacolo è iniziato la sera della finale di Miss Italia, perché prima di partecipare al concorso, ho sempre lavorato nel campo della moda, per l’esattezza da quando avevo quattordici anni». In realtà, Serena Petralia ha già partecipato nel 2015 anche alle selezioni di Miss Mondo, arrivando tra le prime dieci classificate. Ma la bellezza nella vita non è tutto, occorrono anche tante altre qualità e di questo ne è abbastanza consapevole, nonostante la giovanissima età con la sua saggezza Serena Petralia ci confida: «Al giorno d’oggi, credo che la bellezza conti molto ma che non sia tutto, può solo aiutarti in quello che vorrai fare nella vita, ma bisognerà comunque avere una grande componente di capacità e determinazione. Il mio sogno è quello di affermarmi nel campo della moda, anche se molti mi consigliano quello del cinema. A oggi non escludo nulla, anzi sono disposta a prendere in considerazione qualsiasi opportunità lavorativa». A Serena Petralia auguriamo di realizzare tutti i suoi desideri e portare in alto il nome della Sicilia con la fascia che rappresenta.


guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments