Turismo Made in Sicily: riaprono le aree archeologiche di Lentinoi e Megara Hyblaea

Articolo di Samuel Tasca


È ormai avviata l’estate 2020 interamente dedicata al turismo italiano e siciliano, nella quale noi per primi avremo la possibilità di riscoprire aree della nostra Isola che nemmeno conoscevamo. Un grande impegno, infatti, quello portato avanti dalla Regione Siciliana nella riqualificazione dei luoghi della cultura, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid.

Così, dal 5 Agosto, hanno riaperto anche i siti archeologici di Leontinoi – S. Mauro e di Megara Hyblaea, rispettivamente nei territori di Carlentini e Augusta.


La prima area, ad ingresso gratuito, sarà visitabile fino al mese di settembre dal martedì al sabato, la domenica dalle ore 9 alle ore 14,30 (ultimo ingresso alle ore 14,00) prenotando attraverso l’App Youline al sito https://youline.eu/laculturariparte.html o telefonando almeno un giorno prima al recapito telefonico del Parco presso il Museo Archeologico di Lentinoi (095.7832962).
Analoghe le condizioni per visitare il parco di Megara Hyblaea, aperto dal martedì al sabato dalle ore 9 alle ore 18,45 (ultimo ingresso alle ore 18,00) e la domenica dalle ore 9 alle ore 14,30 (ultimo ingresso alle ore 14,00), fino al mese di settembre. Il biglietto d’ingresso avrà un costo di €4,00 (ridotto €2,00).

Si dice soddisfatto Alberto Samonà, assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana che dichiara: «Altri due importanti siti archeologici della Sicilia tornano nella disponibilità dei visitatori, segno dell’impegno che il Governo Musumeci, grazie a tutto il Dipartimento dei Beni Culturali sta profondendo nelle operazioni prescritte per le riaperture. La Sicilia possiede luoghi di grandissimo interesse storico-culturale, che intendiamo valorizzare. La riapertura di Leontinoi e Megara Hyblaea va in questa direzione».

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments