Articolo di Irene Novello    Foto di Samuel Tasca

Sin dalla notte dei tempi il mobile è stato testimone fedele e, al tempo stesso, funzionale alle vicende umane, adattandosi ai mutamenti del tempo e all’evoluzione del gusto. L’Italia è da sempre maestra dello stile, dettando le regole dell’arredamento.

Aran Cucine, Tonin Casa, Mobilgam, Passione Italiana, Orme, Nicoletti, Delta Salotti, Connubia Calligaris, Bontempi Casa, Ballancin, Ferrimobili: sono questi e molti altri i marchi italiani che firmano l’arredamento nazionale e internazionale promosso e valorizzato all’interno del Salone del Mobile di Milano, frequentato dagli acquirenti di tutto il mondo. «Il mobile è italiano, il design è italiano, sono pochi i mobilifici esteri, il mobile nasce in Italia», afferma Emanuele Puglisi che ci ha accompagnato all’interno della sua azienda, raccontandoci dei mobilifici con cui collabora e dei cambiamenti che hanno caratterizzato la storia dell’arredamento. Emanuele è, infatti, il titolare di Puglisi Mobili, una delle aziende che è riuscita a creare la storia del mobile a Ragusa e in tutto il territorio ibleo. L’azienda nasce nel 1955 grazie all’intuito e allo spirito imprenditoriale dei nonni di Emanuele che aprirono il primo punto vendita nel centro storico di Ragusa. L’esperienza e la professionalità pluriennale, sempre apprezzata dai clienti, hanno portato la famiglia Puglisi ad avviare, nel 2016, un secondo showroom in via Ugo La Malfa, reinterpretando l’immagine dell’azienda e creando una partnership con il brand Aran. Un salto verso il mercato contemporaneo, offrendo arredi esclusivi per la zona giorno e notte ma anche per l’ufficio e l’outdoor. Tradizione, innovazione, professionalità ed esperienza sono gli aspetti che caratterizzano l’azienda Puglisi Mobili. Sempre pronta a soddisfare le esigenze e i gusti del cliente, con una vasta gamma di marchi per arredare la propria casa come si è sempre sognato. E tutto rigorosamente italiano.
Quali sono le caratteristiche principali di Puglisi Mobili?
«Un ambiente e uno staff giovane che si prende cura del cliente e della sua idea di casa formano il giusto connubio tra estetica e funzionalità dell’arredo che deve essere moderno (per chi lo preferisce) e, allo stesso tempo, vivibile. Inoltre il cliente è accompagnato e seguito nella creazione della sua casa ideale partendo dal progetto che viene trasformato in realtà grazie al lavoro dell’architetto Valeria Parrino».

Emanuele, qual è l’ambiente di casa preferito dai giovani?
«È l’open space, dove cucina e living sono uniti come spazi di arredo, mentre fino a poco tempo fa erano due ambienti separati e ben distinti. In questo ambiente si possono offrire al cliente diverse soluzioni che valorizzano lo spazio, anche se piccolo».

Che cosa consiglia a chi vuole arredare una nuova casa?
«I nostri consigli si adattano al tipo di cliente che ci sceglie come azienda per arredare la propria casa. Cerchiamo di capire innanzitutto le esigenze e i gusti dell’acquirente: una famiglia con figli richiederà delle necessità diverse rispetto alla coppia di neo-sposini che magari sarà più interessata all’essenzialità dell’arredo. Il nostro obiettivo è quello di aiutare il cliente a trovare le soluzioni più adatte alle proprie esigenze. Nella progettazione degli ambienti ci confrontiamo sempre con le richieste del pubblico, avendo cura di realizzare il concetto di “casa” che ci ha espresso».

 

Lascia un commento
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *