Orange Fiber

Articolo di Veronica Barbarino e Foto di Stefano Sciuto

Trasformare un materiale di scarto in una nuova risorsa. Un’idea sostenibile dal punto di vista sociale e ambientale nell’ambito della moda e del tessile. Dalla Sicilia al mercato internazionale, vi presentiamo Orange Fiber.

Adriana Santanocito, fashion product manager, ed Enrica Arena, esperta di comunicazione e cooperazione internazionale, sono due siciliane che, hanno sviluppato e brevettato un innovativo processo per creare del tessuto a partire dal sottoprodotto dell’industria di trasformazione agrumicola. Il tessuto sostenibile così prodotto è pensato per essere utilizzato dai brand di moda per creare abiti capaci di unire etica ed estetica.

Nel 2011, nel corso dei suoi studi in Fashion Design e materiali innovativi all’AFOL Moda di Milano, Adriana Santanocito – ideatrice & Co-Founder – intercetta il trend dei tessuti sostenibili e decide di approfondire l’argomento nella sua tesi.

Parallelamente, entrando in contatto con i produttori di agrumi, rimane molto colpita dalla sofferenza del settore – le cui arance faticano ad entrare sul mercato – e ha l’intuizione di poter utilizzare gli agrumi per creare un tessuto innovativo.

Dalla teoria, riesce ben presto ad arrivare alla pratica, e dopo aver provato la fattibilità del processo con il laboratorio di Chimica dei Materiali del Politecnico di Milano (2012), deposita il brevetto italiano nel 2013, esteso poi in PCT internazionale nel 2014.  Grazie alla consulenza di specialisti, Enrica e Adriana decidono di partecipare a diversi concorsi dedicati alle start up per raccogliere i primi riconoscimenti e finanziamenti. Orange Fiber è molto simile come aspetto e consistenza alla seta e, per rimanere leader in questo settore, punta sull’eccellenza del made in Italy.

Dopo l’entrata degli investitori privati, le ragazze arrivano a un prototipo, portato in anteprima all’Expo Gate di Milano nella giornata della Vogue Fashion Night Out. Per l’occasione, il tessuto ottenuto unendo l’esclusivo filato di acetato da agrumi alla seta, è stato proposto in due varianti: raso tinta unita e pizzo, insieme a tre varianti di filato di colore giallo, verde lime e arancio. L’idea é piaciuta. Il mondo della moda ricerca novità. Enrica e Adriana iniziano quindi una collaborazione con il famoso brand italiano Salvatore Ferragamo.

Coerente al proprio motto, Responsible Passion, in occasione dell’Earth Day 2017, la maison ha presentato Ferragamo Orange Fiber Collection, una fresca capsule di accessori e ready to wear, omaggio alla creatività mediterranea. Salvatore Ferragamo ha, infatti, scelto di inserire l’innovativo tessuto nella sua collezione declinandolo come una seta italiana, sostenibile ma di lusso.

Con Orange Fiber si delinea quindi un nuovo modo di vivere uno stile di vita etico e sostenibile, un futuro più verde o meglio, arancione!

Lascia un commento
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *