Nous editrice: libri che danno gioia

Nous è una casa editrice indipendente siciliana che abbraccia e accoglie opere che sappiano leggere la realtà con una prospettiva nuova, riconoscendo alla Letteratura quel ruolo di “lanterna nella notte” in cui le fondatrici credono fortemente.

Nous nella cultura antica è la facoltà dell’Intelletto ed è anche la porta d’accesso a una conoscenza superiore, quella scintilla dell’anima che avvicina l’umano al divino e dà senso all’esistenza in una dimensione di gioia e pienezza. I libri Nous vogliono condurre proprio a quella gioia che è intellettuale ma anche esistenziale e che deriva da una comprensione profonda di sé e della realtà.

casa editrice nous

Le socie fondatrici, Chiara Sicurella e Giuditta Busà, amano descrivere Nous come un luogo che accoglie senza escludere, protegge e si prende cura, un luogo in cui riconoscersi, una casa per anime affini, desiderose di confrontarsi e trovare un ascolto attento e sensibile.


 

Il progetto della Casa editrice è di costruire e mantenere un catalogo riconoscibile di opere di varia che abbiano una voce autentica, una scrittura riconoscibile e consapevole e un messaggio necessario. Che dialoghino tra loro e con chi legge, che affrontino la realtà con un’ottica diversa, rivelando una prospettiva nuova. Per questo Nous punta a distinguersi nel panorama editoriale nazionale attraverso un’attenta selezione, una ricerca grafica continua e coerente per ogni pubblicazione e la scelta di pubblicare non più di dieci titoli l’anno.

libri nous

Il catalogo accoglie già Sono come suono di Salvatore Farruggio e Mario Danilo Rosa, un saggio che racconta di un pionieristico laboratorio di musicoterapia in un carcere minorile e rappresenta un unicum nel panorama editoriale. O ancora Non mi stanco mai di un cielo azzurro di Gabriella Trovato, un saggio narrativo sul potere trasformativo dell’arte e della creatività; L’invidia per la Sfera di Antonio Famà, un’opera slipstream tra raccolta di racconti e romanzo che propone una sua personale teoria dell’esistenza in chiave weird; La Macchia di Chiara Besozzi Valentini e Letizia Vidiama Carugati, un albo illustrato per le prime letture sul valore dell’amicizia e dell’ecologia; Quello che resta di Martina Ásero, un romanzo di formazione onirico e fiabesco; e come ultima pubblicazione, Al centro del fuoco di Oriah Mountain Dreamer, un bestseller, tradotto in quindici lingue, di mindfulness ispirato dalla sua famosa poesia The invitation, adatto per chi è alla ricerca dell’autenticità nel rapporto con sé e con gli altri, ma è anche una guida pratica utile per liberare la propria creatività e per imparare a gestire le proprie emozioni tramite esercizi di meditazione legati ognuno ad un sentimento diverso.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments