di Stefania Minati

Molti dei personaggi dei fumetti e dei cartoni animati sono spesso ispirati a volti noti del cinema. Betty Boop ad esempio, prende ispirazione da Helen Kane, attrice del cinema muto e cantante degli anni ‘20, la superdotata Jessica Rabbit, disegnata ad immagine e somiglianza di Vikky Dougan, attrice e modella nota negli anni ‘50 e ‘60, e via così per molti personaggi del mondo fumettistico e dei cartoni.

Ma Popeye è tutta un’altra storia! Il suo creatore E.C. Segar si ispirò ai suoi compaesani per dare vita a Braccio di Ferro, Olivia e Poldo. In particolare Popeye non prende solo le sembianze del pugile Frank Rocky Fiegel, ma viene riportata nel fumetto l’intera personalità. Il “vecchiaccio estremamente forte, privo di denti, tabagista incallito spesso impegnato in risse da porto” ebbe un successo mondiale e la vendita di spinaci aumentò immediatamente del 33% in molti stati americani, e ammettetelo, quanti spinaci vi hanno rifilato a causa di Braccio di Ferro?

Ma se la realtà ispira la fantasia, può essere che Matt Groening abbia disegnato i Simpson dopo aver fatto una risonanza magnetica al cervello? Vi presto i risultati della mia risonanza e lascio anche voi nel dubbio!

Fonti: Retronika.blog.spot, Wikipedia

Se anche sei a conoscenza di qualche fatto insolito, inviaci una mail all’indirizzo redazione@biancamagazine.it e potrai vederla pubblicata sul prossimo numero!

Lascia un commento
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *