Your Wedding Mood, Focus on Pantone 2020

Bianca Wedding a cura di Simona Raniolo

FOTO DI:
1 pinterest.com
2 pinterest.com
3 dennisroycoronel.com
4 insideweddings.com
5 marthastewartweddings.com
6 weddingringssets.net

La rubrica interamente dedicata
al mondo del wedding per guidarvi e consigliarvi fino al giorno del vostro sì.

“Viviamo in un’ epoca che richiede fiducia e speranza. Pantone 19-4052 Classic Blue, una stabile tonalità di blu sulla quale possiamo sempre fare affidamento, trasmette proprio questa sensazione di costanza e fiducia. Dotato di profonda risonanza, esso costituisce una solida base a cui ancorarsi. Blu sconfinato che ricorda il vasto infinito cielo serale, ci incoraggia a guardare al di là dell’ovvio per pensare più in profondità e fuori dagli schemi, ampliare i nostri orizzonti e favorire il flusso della comunicazione”, con queste parole Leatrice Eiseman, executive director del Pantone Color Institute, ha presentato il colore dell’anno.


Il Classic Blue viene descritto come più scuro dell’azzurro del cielo di giorno, ma più chiaro dell’azzurro di mezzanotte e nell’ambito “nozze” è la classica tinta dall’eleganza senza tempo. Rispetto al Coral Living, colore Pantone 2019, con il Classic Blue è più semplice creare validi abbinamenti, dal bianco ottico all’avorio, ai neutri tutti, fino ai pastello ma anche all’oro e all’argento. Come si declinerà questa nuance, raffinatissima nella sua semplicità, sul fronte dei dettagli caratterizzanti il progetto di un evento come il matrimonio?

  • Wedding Suite
    Dal Save the Date alle partecipazioni fino ai segnaposti e tutti gli altri elementi cartacei personalizzabili, il colore dell’anno potrà essere coinvolto nella carta dell’invito vera e propria, in quella della busta che lo conterrà, nel colore del font e dei particolari grafici o ancora nella scelta dei nastri o del sigillo in ceralacca se il progetto della suite li prevede. Il Classic Blue per la wedding suite comunicherà ai tuoi invitati il mood dell’evento.

  • Dress Code
    Il blue si adatta a ogni incarnato e valorizza la bellezza naturale di chi lo indossa.
    Sì alle damigelle in blue. Anche per gli abiti delle damine è un colore perfetto, fine anche toccato solo nel fiocco in vita su di un abitino bianco. Per la sposa, il pantone dell’anno lo si ritrova anche dettato dalla tradizione popolare che, per buon auspicio, vuole che indossi “qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato, qualcosa di blue”. Ma anche per lo sposo, sia classico sia contemporaneo, c’è qualcosa di più elegante di un intramontabile completo di questo colore?
  • I fiori
    Cosa esprime questo colore nel linguaggio dei fiori? Oltre la serenità, che convenzionalmente ci permette di attribuirgli anche un potere antistress, i fiori blu simboleggiano creatività e apertura mentale. Negli allestimenti, sì all’utilizzo di ciò che la natura crea di questo colore, no ai fiori dipinti (una triste fine che spesso accade alle rose). Vi sorprenderà constatare come i fiori più conosciuti, quali l’ortensia, il fiordaliso, il giacinto, la fresia, cambino completamente “carattere” se scelti di colore blue. Scoprite la bellezza di varietà meno conosciute, quali l’anemone, la nigella, il muscari, il papavero himalaiano, tutti fiori particolarissimi che doneranno un tocco estroso e sofisticato.

  • Mise en place e dettagli
    È qui che potrete stupire i vostri ospiti! Eliminate la classica tovaglia bianca, lo sfondo blue a tavola farà risaltare tutta la mise en place. Di gran classe per una cena sarà il match con posateria dorata e stoviglie in cristallo o simile, anche intagliate. Se il tovagliato blue vi sembra troppo audace, potrete scegliere di usare questa tonalità nei calici, nei tovaglioli, nei menù oppure nel setting del centrotavola, quindi nel vasellame e nelle candele oltre che nei fiori, ovviamente. Blue possono essere anche i cuscini delle aree lounge e i tendaggi dei gazebo per le postazioni show cooking. Infine, anche se è sempre da prediligere la luce calda, se avete coinvolto un service luci, chiedete loro un’illuminazione architetturale che, a un certo punto della serata, viri verso il blu per ricreare una vera atmosfera da party.

Insomma, tanti sono gli spunti da poter cogliere per coinvolgere questa tinta e personalizzare il “file bleu” del vostro evento. Riflettete con saggezza sugli abbinamenti e accertatevi che ogni scelta estetica risulti armoniosa. È proprio l’armonia il criterio universale sempre vincente!

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments