Articolo di Angelo Barone,  Foto di Joy Sung e Rosellina Garbo

Concluso il G7 a Taormina, caratterizzato dal debutto internazionale del presidente degli USA Donald Trump e del neoeletto presidente francese Emmanuel Macron, fervono i preparativi per una piacevole estate da vivere nella nostra terra.

Mentre continuano le analisi politiche e sociologiche sulle differenze tra questi due presidenti, uno nazionalista e moglie giovane, “America first” e Melanie per Donald Trump; l’altro Emmanuel Macron europeista, giovane e moglie matura Brigitte Trogneux, ha festeggiato la sua elezione con l’Inno alla gioia di Beethowen, Inno Europeo dal 1985, prima della Marsigliese noi di Bianca Magazine vi segnaliamo la nostra estate siciliana caratterizzata: da vini bianchi e freschi, vini rossi e maturi, tra vitigni autoctoni del territorio e vitigni internazionali, tra calici e note musicali, tra jazz e musica classica, tra mare e montagna in paesaggi straordinari e unici.

Sarà il Vittoria Jazz Festival Music & Cerasuolo Wine ad aprire la stagione estiva siciliana di buona musica e buon vino. Protagonista della manifestazione è il sassofonista Francesco Cafiso, che da direttore artistico ha fatto di Vittoria la nostra New Orleans e del vino Cerasuolo di Vittoria un sound autoctono perfetto di grande armonia e feeling tra musica e palato. Le date della decima edizione sono programmate il 10 e 11 giugno a Scoglitti e dal 16 al 25 giugno a Vittoria. Ci sarà un tributo a John Coltrane, in occasione del 50° anniversario della sua morte, da parte del gruppo americano The Black Art Jazz Collective. Un gruppo di giovani artisti afroamericani che celebrano l’identità nera del jazz oltre le sue radici di migrazioni, schiavitù e voglia di libertà. Ad aprire la manifestazione saranno la ConTurBand e la Sud Est Jazz Orchestra, oltre a mezzo tanti musicisti nazionali e internazionali. Chiuderà il sipario il nuovo progetto di Francesco Cafiso “9et: We Play For Tips”. Un originale nonetto di musicisti che eseguirà dei brani scritti e composti dallo stesso Direttore Artistico.Un esempio da seguire quello di Francesco Cafiso che mette il proprio talento per valorizzare la sua terra e il suo vino, chapeau.

Anche il pianista Luca Cubisino di Grammichele, che attualmente segue un Dottorato in Arti Musicali, con specializzazione in pianoforte, presso l’University of Miami, in Florida, dove lavora come Teaching Assistant ed è stato insignito del prestigioso Presser Music Award (una borsa che finanzierà un progetto discografico), da tempo lavora alla realizzazione di un Festival internazionale di Musica classica nella sua città. A Grammichele dal 22 giugno al 2 luglio si svolgerà AmicaFest, un progetto internazionale che prevede lezioni, masterclass, visite guidate, laboratori, una conferenza e quattro concerti che graviteranno intorno all’attività di quattro pianisti di fama mondiale: Yoonie Han, Enrico Lisi, Sofyia Gulyak e Tian Ying, impegnati nell’insegnamento dei sedici studenti selezionati provenienti da diversi continenti. Tutti questi artisti saranno ospitati a Grammichele e parteciperanno a un concorso che prevede un workshop con il direttore di orchestra Johann-Sebastian Guzman e la Camerata Belliniana di Catania, orchestra di quattordici elementi.

Si realizza il sogno di Luca Cubisino iniziato nel 2010, quando fonda AmiCa, Associazione musicale internazionale del Calatino, per diffondere la cultura musicale nel territorio siciliano. L’eccellenza che promuove Bianca Magazine è un punto fisso che AmiCa persegue in ogni sua manifestazione, per questo collabora con le migliori realtà internazionali.

Stop lo spazio è finito ed io mi sono perso tra jazz e musica classica, sassofoni e pianoforti, calici di vino e note musicali, ma non c’erano in Sicilia i Grandi della Terra? Trump e Macron? O mi sono ritrovato con Francesco e Luca insieme ai tanti genitori che abbiamo figli in giro per il mondo? Si, mi sono ritrovato, grazie di esistere ragazzi, con voi e con la vostra musica ci divertiremo ancora.   

Lascia un commento
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *