Editoriale N.20

di Emanuele Cocchiaro

Rispolverate le ghirlande, scaldatevi davanti a un caminetto, iniziate a impacchettare i regali e riempite la casa di addobbi: è Dicembre e sta arrivando il Natale!
Credenti o meno, in questi giorni di festa l’affetto e la famiglia sono i protagonisti assoluti. Natale, in fondo, è quella festa che ti fa amare anche le imperfezioni della tua famiglia.
La Vigilia poi è un momento irrinunciabile da trascorrere insieme, un ramo di albero genealogico unito intorno ad una tavola rossa, i nonni che sbucciano mandarini ai nipoti, i ragazzi che inviano messaggi agli amici, i figli di una volta che oggi sono diventati papà e mamme. All’improvviso davanti a quei piatti e a quelle candele ti rendi conto che c’è un pezzo di storia: la tua. È così che spesso diventa anche l’occasione per lasciarsi andare a un pizzico di nostalgia per le tradizioni perse, per le persone care che non ci sono più e per riflettere. In fondo questo è l’augurio più grande che si possa fare. Quello di avere il coraggio di riflettere su quello che è stato e su quello che sarà. Non potete non immergervi in questo nuovo numero di Bianca Magazine che partendo dal passato, da “Il Primo Natale” di Ficarra e Picone, vi proietterà in una nuova dimensione natalizia con i consigli sui regali più apprezzati e un tour sui presepi viventi da visitare assolutamente.
Auguri!

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments