di Emanuele Cocchiaro

Pensavo di elaborare il testo di questo editoriale ad un anno dalla nascita di Bianca Magazine e invece non ho resistito perché il successo di questa “creatura” merita il riconoscimento di quanti hanno contribuito a determinarlo.

Del resto, dire grazie è un po’ come chiedere scusa, è una parola che ci sforziamo a pronunciare ma che rappresenta un vero toccasana per l’anima.

E no, non si tratta di un obbligo imposto dall’esterno, ma di un dovere che noi abbiamo verso noi stessi: il nostro benessere emotivo passa per il filtro del ringraziamento costante per ciò che abbiamo avuto nella vita e ciò che eravamo, per ciò che abbiamo ora e quello che siamo diventati.

E così voglio dire:

Il mio primo GRAZIE lo voglio dedicare alla mia straordinaria moglie che, pur non facendo parte della redazione, condivide con me ogni mia avventura e che da oltre trent’anni di vita vissuta insieme mi supporta e sopporta nelle mie scelte di vita,

GRAZIE a Samuel Tasca, pilastro della redazione, grafic designer di alto livello, che con la sua professionalità e creatività esalta la qualità e i contenuti della nostra rivista.

GRAZIE a Omar Gelsomino, direttore della rivista e uomo di eccellente qualità, umiltà e disponibilità;

GRAZIE a Sofia Cocchiaro per avermi reso un nonno felice ed avermi ispirato con la nascita di Bianca Maria questo nuovo ed entusiasmante progetto;

GRAZIE a Stefania Minati per il suo coinvolgente entusiasmo, la sua conseguente voglia di apprendere e di farlo bene nonostante i tanti chilometri che ci separano;

GRAZIE a Angelo Barone per aver sposato, sin dal primo momento, senza riserva alcuna, il nostro progetto e così mi ha trasmesso una grande positività e senso di sicurezza nell’affrontare questa sfida;

GRAZIE ad Alessia Giaquinta, ragazza brillante, tenace ed estremamente intelligente a cui mi sono affezionato già dal primo incontro;

GRAZIE a Titti Metrico, mia grande amica sin dall’infanzia e con cui oggi ho il piacere di condividere questo progetto consolidando ancor di più la nostra amicizia;

GRAZIE alle nostre new entry Irene Novello, che contribuisce ad innalzare il livello culturale della nostra rivista e Tiziana Attaguile, mia grandissima amica, che sta dando alla rivista un notevole slancio dal punto di vista commerciale e della comunicazione;

Infine un GRAZIE particolare va dedicato ai nostri lettori e ai nostri partner commerciali che sostengono ed arricchiscono i contenuti di Bianca Magazine.

A tutti auguro di trascorrere serenamente questa bella stagione, che si sa, è sempre troppo breve ma consente comunque di staccare la spina, di ricaricarsi dopo le fatiche di un anno di lavoro o di studio, e di riprendere la quotidianità della propria vita ritemprati nel corpo e nello spirito, ma soprattutto con quella marcia in più in ciascuno di noi e che spero voi lettori noterete già dal prossimo numero di Bianca Magazine.

Lascia un commento
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *