Articolo e illustrazione di Stefania Minati

Mosca. Il candidato alla Duma,Valery Kalachev, ha scelto di utilizzare un Robot per la sua campagna elettorale. Programmato a raccogliere informazioni e ad intervistare i passanti nei pressi della metropolitana Sokol, è stato fermato dalla polizia russa in seguito alle segnalazioni di alcune persone “importunate” dallo strano intervistatore.

Quello che risulta divertente è che mentre il Robot racconta storie e barzellette per intrattenere il pubblico, i poliziotti cercano con fare indifferente, un interruttore per spegnerlo. Lo stesso robot pare sia già scappato una volta dalla sede dell’azienda costruttrice per un problema di batterie, finendo in mezzo al traffico e creando un vero e proprio ingorgo stradale. Si parla ormai per il prossimo futuro di una vera e propria invasione delle intelligenze artificiali nel nostro quotidiano, dal mondo del lavoro alla vita domestica.

Adesso che hanno inventato anche i trolley che ci seguono senza essere trascinati, vi immaginate se vi trovaste voi ad inseguire lui per l’aeroporto perché si è associato a qualcuno che vi è passato accanto?

Fonti: www.sputnicknews.com, www.appletvitalia.it

Se anche sei a conoscenza di qualche fatto insolito, inviaci una mail all’indirizzo redazione@biancamagazine.it e potrai vederla pubblicata sul prossimo numero!

Lascia un commento
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *